27/09/13

Ordini di difficoltà della materializzazione

Emmet Fox, sulla preghiera:

"Supponiamo, per esempio, che in un certo momento della vostra vita la vostra situazione economica sia in condizioni tali che, umanamente parlando, è sicuro che si verificherà qualche tragica conseguenza prima della fine della settimana. Potrebbe trattarsi di conseguenze legali, conseguenze mediche, potrebbe accadere che una operazione chirurgica si è rivelata inevitabile e che il medico non abbia comunque alcuna fiducia nel vostro completo recupero. Ora, se voi poteste innalzare la vostra coscienza al di sopra delle limitazioni del piano fisico, che è un modo di descrivere l'atto del pregare, allora le condizioni di quel piano cambierebbero e cambierebbero in una maniera che normalmente sarebbe impossibile, dissolvendo ogni difficoltà, qualunque sia il suo livello di gravità"

Un corso in miracoli, sull'ordine di difficoltà dei miracoli:
"Non c'è ordine di difficoltà nei miracoli. Uno non è più difficile o più grande di un altro. Sono tutti uguali. Tutte le espressioni di amore sono massimali.

Lester Levenson, sulla manifestazione:

Manifestare un dollaro o svariate migliaia di dollari è la stessa cosa. Cominciate a manifestare un piccolo dollaro, e cominciate a coltivare la certezza in questo principio. Dopo diverse volte che lo fate cominciate ad aggiungere uno zero e materializzate dieci dollari. E così via. Il principio è lo stesso sia che si tratti di una piccola somma sia che si tratti di qualcosa di molto più grande.

Nessun commento:

Posta un commento