13/04/10

Film Iniziatici

Kung Fu Panda mi dice che Po il panda non aveva bisogno d'altro che di se stesso per diventare un maestro e superare i propri limiti. Mi dice di dare un taglio alle tradizioni, agli attaccamenti, ai desideri dei miei genitori che rischiano di confondere i miei. Mi dice di allontanarmi da casa e sfidare qualunque dolore fisico o mentale, qualunque solitudine, avversità, di affrontare lo scherno e il rifiuto e anche la presa per il culo di quelli che non credono in me ma solo perchè sono io a dover credere in me e non qualcun'altro.

Up mi dice che il passato è una inutile zavorra e che dovunque andrò con questa zavorra attaccata alla schiena non sarò mai libero di essere nel presente e di vedere e testimoniare i miracoli che la vita mi mette sotto gli occhi.

Avatar mi dice che per raggiungere il livello di coscienza divino dove tutto è uno e dove sento il respiro e il battito della natura in me devo rinunciare alla mia forma umana e abbracciare un mondo che non ha le stesse regole che ci sono qui. Che per 'Volare' dovrò prima domare proprio quelle cose che rischiano di uccidermi (i mostri nel mio inconscio).

La leggenda di Bagger Vance mi ha convinto che gli spiriti guida la sanno più lunga di me anche quando quello che mi dicono sembra essere totalmente privo di senno..

La Alice di Tim Burton è per me un monito a staccarsi dalle convenzioni, sfidare le proprie paure di essere adulti e uccidere i draghi che sono dentro di noi per poter finalmente essere liberi e avere successo nella vita. E' anche una grande iniziazione all'energia femminile.

E questi io li chiamo Film Iniziatici.

Nessun commento:

Posta un commento